Tanta gente sulle strade siciliane per il ritorno della corsa, Stacchiotti firma la prima sul traguardo di Milazzo.

La volata di Milazzo incorona Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria – Palomar), primo vincitore di tappa de Il Giro di Sicilia 2019 – davanti a Manuel Belletti (Androni Sidermec) e Luca Pacioni (Neri Sottoli – Selle Italia – KTM), e primo leader della Classifica Generale. La prima frazione è stata animata dalla lunga fuga di Krister Hagen, uscito dal gruppo al km 15 insieme ad altri 5 battistrada, rimasto poi solo al comando fino quando mancavano poco più di 15 km al traguardo. Una volta ripreso Hagen, era la Androni Sidermec a prendere il controllo della corsa affrontando gli ultimi chilometri nelle prime posizioni per lanciare al meglio il velocista Manuel Belletti ma negli ultimi 30 metri Riccardo Stacchiotti superava Belletti per imporsi a braccia alzate sul traguardo.

RISULTATO FINALE

1 – Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) – 165 km in 3h48’02”, media 43,414 km/h

2 – Manuel Belletti (Androni Giocattoli – Sidermec) s.t.

3 – Luca Pacioni (Neri Sottoli Selle Italia KTM) s.t.

CLASSIFICA GENERALE

1 – Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria)

2 – Manuel Belletti (Androni Giocattoli – Sidermec) a 4″

3 – Luca Pacioni (Neri Sottoli Selle Italia KTM) a 6″

MAGLIE

  • Maglia Rossa e Gialla, leader della classifica generale, sponsorizzata dalla Regione Siciliana – Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria)
  • Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da NamedSport – Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) – Maglia indossata domani da Manuel Belletti (Androni Giocattoli – Sidermec)
  • Maglia Verde Pistacchio, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Cantine Cellario – Isaac Canton Serrano (Kometa Cycling Team)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata dall’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo – citiesbreak.com – Juan Sebastián Molano Benavides (UAE Team Emirates)

CONFERENZA STAMPA

Il vincitore di tappa e prima Maglia Rossa e Gialla, Riccardo Stacchiotti, ha dichiarato: “Centrare la prima vittoria su suolo italiano in questa importante corsa è davvero fantastico. La tappa è stata dura dall’inizio e devo ringraziare la squadra che mi ha portato nella posizione ideale per fare al meglio la volata. Nel finale ho preso la ruota di Belletti, quella giusta, e ho fatto il mio sprint. Ogni volta che salgo in bici o vinco una corsa penso sempre a Michele Scarponi. Lui mi ha insegnato tanto, non solo come corridore ma soprattutto come uomo. Io sono di Recanati, paese vicino a quello di Michele, e ci vedevamo spesso anche fuori dalle corse. Mi piace ricordarlo sempre, soprattutto in un’occasione come questa.

La Maglia Verde Pistacchio, Isaac Canton Serrano, ha detto: “Voglio ringraziare tutti per questa maglia, soprattutto Basso e Contador che sono qui in Sicilia. Sono molto contento, è un ottimo inizio per tutta la squadra ed essere oggi qui sul podio con Basso e Contador e un sogno. Cercheremo di fare del nostro meglio per i prossimi giorni e lottare per la Generale.

La Maglia Bianca, Juan Sebastián Molano Benavides, ha dichiarato: “Tutto il team ha fatto un ottimo lavoro ma nel finale ho commesso un piccolo errore, non posso ritenermi soddisfatto, per niente. Devo trasformare quanto è successo in una lezione e continuare a migliorare. Spero di fare meglio nei prossimi giorni.

TAPPA DI DOMANI

Tappa n. 2 – CAPO D’ORLANDO – PALERMO – 236 km

Tappa divisa in tre parti ben distinte: pianeggiante, montagna, pianeggiante. Prima parte lungo la costa senza segnalazioni di rilevo. Seconda parte nell’entroterra in montagna fino a Geraci Siculo (GPM) e poi a Petralia Soprana. Si ridiscende fino alla costa dove la tappa prosegue pianeggiante su strade ampie fino all’arrivo di Palermo.

Ultimi km

Finale di tappa con poche semicurve su fondo asfaltato senza ostacoli particolari da segnalare. Rettilineo finale di 600 m, largo 7,5 m in piano su asfalto.