Chiusura
Vedi tutti
Loading...

Colpo in salita di Alejandro Valverde

30/09/2021

La terza tappa va al corridore della Movistar Team

Caronia – Corsa nervosa con un finale risolto di forza da Valverde per la tappa Termini Imerese – Caronia. Ad aggiudicarsi la frazione è stato l’ex campione del mondo della Movistar Team dal diretto inseguitore Alessandro Covi.

Cambia la classifica generale con Valverde che, grazie alla vittoria e agli abbuoni, è balzato in testa alla generale. I dati della terza tappa, quindi, rafforzano le chance di vittoria finale dell’attuale leader della corsa che era tra i favoriti della vigilia.

Oggi, giornata ancora calda con la partenza da Termini Imerese e gruppo compatto nel primo tratto pianeggiante del percorso di gara di 180 Km con arrivo in salita a Caronia. Il serpentone dei corridori comincia a dare i primi segnali di vivacità a ridosso del piccolo comune di Castellana Sicula.

Improvvisamente nel meraviglioso parco delle Madonie si accende la contesa con scatti ripetuti davanti la Chiesa di San Giuseppe in Calcarelli e L’Antica Fontana. Ai marciapiedi gli abitanti ad osservare incuriositi lo scintillio dei manubri e il rumore delle vigorose pedalate. I veri scalatori si sono dati appuntamento però a Portella di Barfuco, al Km 81,5, dove a scollinare per primo è stato Ben King lanciando di fatto la sfida per la conquista anche del GPM di Pollina.

La picchiata è pazzesca passando per Castelbuono alle pendici del colle Milocca dove a presidiare l’area c’è il castello dei Ventimiglia. L’edificio, adesso è sede del Museo civico, ha pianta quadrangolare, mostra all’esterno un misto di stili che in quel periodo influenzavano tutta l’architettura siciliana, lo stile arabo. Le torri angolari quadrate riecheggiano quello normanno, la torre rotonda si rifà invece alle costruzioni militari sveve.  Alcune strutture difensive del XIII secolo e alcuni ambienti del XIV secolo sono invece rimaste intatte: un bel vedere che potrebbe distrarre qualunque corridore.

Il gruppo torna ad essere compatto, forse merito della frescura dei frassineti, famosi per la produzione della celeberrima manna, che offre ai ciclisti qualche brezza di sollievo prima della grande e decisiva fatica sul finale di tappa.

La temperatura calda di settembre fa da cornice ad un’ultima frazione di gara pronta ad accendere ulteriormente gli animi: la gente tra le strade e i cittadini nei balconi osservano le schermaglie prima dei botti finali.

Gli ultimi km sono perfetti per chi ha risparmiato le forze nascondendosi nella pancia del gruppo, pronti a sferrare l’attacco finale nella salita di Caronia, nel tratto curvilineo che accarezza il Parco dei Nebrodi, uno dei luoghi più verdi della Sicilia, immerso nei suoi boschi fiabeschi.

Le carte ormai sono scoperte, il primo allungo è subito rattoppato, ma ad aver la meglio è Alejandro Valverde che chiude con un vantaggio di mezza ruota sul secondo Covi, a braccia alzate sul traguardo e con un tempo di 4h 42’ e 29’’ad un’andatura media di 38,232 Km/h.

 

Giada Lo Re, ITET G. Tomasi di Lampedusa di Sant’Agata di Militello (ME)

Seguici
sui social
# ilgirodisicilia
top sponsor
official partners